Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.ricettariodiroberta.it/home/wp-content/plugins/social-media-buttons-toolbar/inc/php/enqueue.php on line 31
Piccoli e grandi lievitati Archivi -
  • Pancarrè integrale con farina di riso integrale, farina di teff, farina di quinoa e con acqua di cavolo viola

    Pancarrè integrale al cavolo viola

    Se cuocete le verdure di stagione, non buttate l’acqua in cui le avete bollite, perché è ottima per fare pane e pancarrè! Questo pancarrè l’ho fatto con l’acqua del cavolo viola, ecco perché ha questo colore sul rosato e un sapore davvero particolarmente buono. Io l’ho abbinato al pesto di fave e noci. Ingredienti (per una teglia di 25 cm): per la miscela: 200 gr di farina di riso integrale* 110 gr di farina di teff* 40 gr di farina di quinoa* 130 gr di amido di tapioca* 12 gr di cuticola di psillio in polvere* 10 gr di guar in polvere* Per il lievitino: 260 gr di acqua a…

  • Pancarrè bicolore al cacao con una miscela di farine naturalmente prive di glutine, senza lattosio, senza burro, senza uova, senza latticini

    Pancarrè bicolore

    Ultimo appuntamento prima delle tanto meritate vacanze estive con le mie amiche del cestino del pane. Non preoccupatevi, torneremo a settembre con tantissime novità! Da parte mia non finirò mai di ringraziarle della stupenda opportunità di confronto e di stimolo, essendo io l’unica a fare impasti senza glutine e con le mie miscele. Non volevo perdermi assolutamente l’ultimo appuntamento della nostra prima stagione, che ha come tema il pane bicolore, così ho provato in sequenza questo pancarrè per tre volte. Tre volte in effetti sono poche per quando sperimento qualcosa di completamente nuovo, ma ho il vantaggio di lavorare con le mie miscele ormai più che collaudate (quelle del mio…

  • Sacher torte con farina di legumi Legù, glassa al cioccolato fondente, marmellata, torta proteica senza glutine e senza lattosio

    Las conchas

    Eccoci all’appuntamento mensile con le mie amiche del “cestino del pane”! Questa volta siamo volate in America latina per preparare questi panini dolci, che sono a dir poco buonissimi, anche se ci hanno dato qualche problemuccio durante la lievitazione in forno, a causa della loro copertura molto delicata. Per quanto riguarda la mia versione senza glutine, ci credete che, quando li ho fatti la prima volta, il mio problema è stato un’eccessiva lievitazione? Praticamente la copertura, di questi panini dolci, in forno si è tutta spaccata e aperta. Mi sono confrontata con le mie amiche e loro mi hanno consigliato di seguire la ricetta di Tiziana, che prevede una lievitazione…

  • Pane alle mele con vino bianco, uvetta, noci, con latte di soia, farina di riso e farina di mais, pancarrè delle Dolomiti

    Pane mele, uvetta e noci

    Per il “Cestino del pane”, la rubrica che ogni terzo lunedi del mese unisce qualche food blogger amica, questa volta è toccato a me decidere la ricetta. Ovviamente mi sono lasciata ispirare da “Il pane delle Dolomiti” di Richard Ploner e ho scelto il suo pane alle mele. Ognuna di noi ha reinterpretato la ricetta a modo suo. Io ho aggiunto uvetta e noci, rendendolo ancora più ricco e mettendolo duramente alla prova, data la delicatezza delle farine con cui lavoro. Ancora una volta, le mie miscele (che trovate nel mio libro sui lievitati acquistabile su Amazon) sono risultate vincenti!

  • Pan brioche senza lattosio, con burro chiarificato, senza mix, con farina di riso e farina di mais

    Pan brioche

    In tanti me l’avete chiesto, così ho iniziato a sperimentare un paio di miscele mentre ero in Germania, da mia figlia Diana, all’inizio di gennaio. Tornata a casa, ho continuato gli esperimenti con una delle due miscele, quella che per me ha una resa migliore, modificando gli ingredienti, sia della miscela, che dell’impasto, anche di soli 2 gr, massimo 10 gr e giocando con uova e burro. Alla fine ho ottenuto un impasto, per me meraviglioso, nella resa, nel gusto e nella morbidezza. Quando faccio questi esperimenti, mi sento molto un piccolo chimico 🙂 Ingredienti (per una teglia da plumcake di 16 cm): per la miscela: 100 gr di farina…

  • panini allo zafferano con farina di riso, di teff e di quinoa, poco lievito di birra fresco

    Panini allo zafferano

    Per il “cestino del pane”, in collaborazione con altre blogger glutinose, quelli che vi propongo oggi sono i miei panini allo zafferano. Se volete solo conferire un colore dorato al pane, miscelate lo zafferano con le vostre farine, ma se volete essere avvolti dal suo profumo incredibile, prima scioglietelo nell’acqua e l’aroma di zafferano invaderà la vostra cucina già cuocendo! Ingredienti per la miscela: 200 gr di farina di riso finissima* 110 gr di farina di teff* 40 gr di quinoa* 115 gr di amido di tapioca* 12 gr di psillio* 10 gr di guar* (*devono essere garantiti senza glutine) Mischiate bene tutti gli ingredienti tra loro e conservateli al…

  • Pagnotta con succo di carote con noci e cannella, con farine naturali senza glutine e senza latticini, farina di riso, farina di teff, farina di quinoa, guar, psillio

    Pane noci e cannella con succo di carote

    Da un’idea di Silvia (http ://www.tradirittoepadelle.com/ ) è nato “Il cestino del pane”, per me una grande sfida perché sono l’unica foodblogger celiachia e, come sapete, non utilizzo i mix in commercio, ma le farine naturali senza glutine. Sono partita da una miscela del mio libro, super collaudata, perché provata e aggiustata molte volte, come tutte le ricette che ho scritto. Il risultato è stato davvero entusiasmante, provatelo non è complicato come sembra e è davvero buono e gustoso. La mattina lo potete spalmare con la marmellata, il miele o la crema di nocciole e cacao, ma lo potete gustare anche a pranzo, magari con una fetta di salame, o…

  • focaccine con farina di riso e di sorgo, senza latticini, con yogurt di soia, poco lievito

    Focaccine allo yogurt

      Per fare queste focaccine sono partita da questa ricetta qui, sostituendo lo yogurt con quello di soia, così da renderle prive di latticini. Inoltre, ho sostituito la farina di mais con quella di sorgo, così da andare incontro alle esigenze di tutti. Ho scelto una lievitazione veloce, ma comunque con poco lievito, così da avere qualcosa di veloce da fare, anche all’ultimo momento. Io le ho preparata alle 7.00 per mangiarle all’ora di pranzo. Sono davvero morbidissime e molto buone e rimangono morbide anche il giorno, ma potete tranquillamente congelarle, così da averle subito pronte per quando vi servono.   Ingredienti (per 9 focaccine da circa 100 gr l’una):…

  • Zimtschnecken alla cannella, senza glutine e senza lattosio, con farina di riso integrale e farina di quinoa, olio di cocco e zucchero di cocco

    Zimtschnecken

    Ho scelto questa ricetta tipica della tradizione natalizia tedesca, perché quest’anno regna un clima di incertezza totale, che non ci dà ancora la sicurezza che Diana potrà tornare a casa per Natale. Potete comunque trovare la ricetta del pandoro qui e potete trovare alcune ricette dei miei biscotti natalizi su questo blog, ma se volete le ricette complete, chiedetemelo che vi invio il mio e-book gratuito fino a Natale. Se non dovesse piacervi la cannella, potete tranquillamente sostituirla con della marmellata o della crema di nocciole, ma fatele perché, oltre che essere buonissime, rimangono morbide a lungo. Ho dimenticato di mettere lo psillio, ma il risultato è stato talmente soddisfacente,…

  • Colomba, dolce di Pasqua, senza lattosio e senza glutine, con farina di riso integrale, farina di miglio, farina di quinoa, poco lievito, sciroppo d'acero e gocce di cioccolato o uvetta

    Colomba con farine naturalmente prive di glutine

    Ho voluto sperimentare una ricetta per una colomba, che prevede la biga/lievitino e un unico impasto. Devo dire che, con questa mia miscela di farine naturalmente prive di glutine, il risultato è stato ottimo! Ho utilizzato lo stampo da 500 gr e la colomba è risultata morbidissima appena fatta e si è mantenuta morbida per 3 giorni (poi è finita!!). State attenti che in cottura continua a crescere, quindi mettete la glassa e infornatela quando manca ancora un dito al bordo. Ma soprattutto pesate gli ingredienti della glassa, non fate il mio errore, che nella fretta non l’ho fatto e mi è colata tutta ai bordi! In cottura la colomba…