Piccoli e grandi lievitati

Panini allo zafferano

Per il “cestino del pane”, in collaborazione con altre blogger glutinose, quelli che vi propongo oggi sono i miei panini allo zafferano.

Se volete solo conferire un colore dorato al pane, miscelate lo zafferano con le vostre farine, ma se volete essere avvolti dal suo profumo incredibile, prima scioglietelo nell’acqua e l’aroma di zafferano invaderà la vostra cucina già cuocendo!

Ingredienti per la miscela:

  • 200 gr di farina di riso finissima*
  • 110 gr di farina di teff*
  • 40 gr di quinoa*
  • 115 gr di amido di tapioca*
  • 12 gr di psillio*
  • 10 gr di guar*

(*devono essere garantiti senza glutine)

Mischiate bene tutti gli ingredienti tra loro e conservateli al chiuso, fino al loro utilizzo.

Ingredienti (per 12 bocconcini):

per il lievitino:

  • 260 gr di acqua a temperatura ambiente
  • 4 gr di lievito di birra fresco
  • 150 gr di miscela

Per l’impasto:

  • tutto il lievito
  • 185 gr di acqua a temperatura ambiente
  • la miscela restante
  • 22 gr di olio evo
  • 12 gr di sale fine
  • 1 bustina di zafferano

Preparazione

Lievitino

Preparate il lievitino mescolando, in una ciotola, l’acqua con il lievito a briciole, e la miscela. L’impasto dovrà risultare disomogeneo. 

Copritele e lasciatelo lievitare per 1-2 ore al massimo.

Impasto

Mettete nella planetaria, il lievitino, l’acqua, in cui avete precedentemente sciolto lo zafferano, la miscela e l’olio. Avviatela a bassa velocità, quindi aggiungete anche il sale. Fatela andare fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo.

Versatelo in una ciotola e lasciatelo lievitare tutta la notte, prima per un’ora a temperatura ambiente, poi in frigorifero fino al mattino.

Toglitelo dal frigorifero e lasciatelo ambientare per un’oretta, quindi rovesciate l’impasto su una spianatoia, cosparsa con poca farina di riso finissima*. Spezzate l’impasto in 12 bocconcini, senza lavorarlo troppo.

Adagiate i bocconcini su una teglia coperta di carta da forno, copriteli e fateli nuovamente lievitare. 

Nel frattempo accendete il forno in modalità statica, a 230°

Cottura

Quando avranno ripreso la lievitazione, circa mezzora, spruzzateli di acqua e infornateli a metà livello del forno, a 230° per circa 30 minuti.

Conservazione

Una volta raffreddati su una gratella, conservateli in un sacchetto di carta o in un cestino del pane coperto con un tovagliolo di stoffa.

Si conservano bene per un paio di giorni, li potete comunque riscaldare leggermente prima di mangiarli.

Se non li mangiate tutti, potete tranquillamente congelarli.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *