Trecce alla nutella con farine naturali

Circa 3 anni fa feci una treccia alla nutella insieme alla mia amica Elisa e mi sembrò buona,
 ma con le nozioni acquisite oggi mi sono resa conta di quanto in realtà poteva essere migliorata.

Così quando una signora mi ha chiesto dove era finita la mia ricetta (l’avevo fatta tornare bozza per migliorarla), finalmente mi sono decisa a rifarla e con le farine naturali!

Risultato? Una bontà!

Ho usato solo 2 gr di lievito fresco, una lunga lievitazione e ho aggiunto come additivi il guar, per dare elasticità e forza all’impasto, e lo psyllium per migliorarne la conservazione.

Provatela e fatemi sapere 😉
 
 
 
 
 

Ingredienti per la miscela:

  • 90 gr di farina di riso finissima*
  • 50 gr di farina di mais finissima*
  • 30 gr di fecola di patate*
  • 70 gr di amido di tapioca*
  • 5 gr di guar*
  • 8 gr di psyllium*

(*devono essere garantiti senza glutine)

Preparazione della miscela:

pesate tutti gli ingredienti e metteteli in un contenitore o in un sacchetto per alimenti, mescolateli molto bene tra loro e conservate la miscela chiusa.

Ingredienti (per 2 trecce di 16 cm):

per la biga:

  • 50 gr di acqua
  • 50 gr di miscela
  • 2 gr di lievito fresco

Per l’impasto:

  • tutta la biga
  • 90 gr di latte tiepido
  • 200 gr di miscela
  • 70 gr di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 uovo medio
  • 55 gr di burro
  • nutella o crema alla nocciola*
  • latte a temperatura ambiente per spennellare

Preparazione

Biga

preparate la biga mettendo in un contenitore l’acqua con la briciola di lievito e la miscela, quindi amalgamate con un cucchiaio fino a ottenere un composto non troppo omogeneo. Chiudetela bene con un coperchio o con la pellicola e lasciatela lievitare per almeno 12 ore, massimo 24 ore, a una temperatura ambiente non superiore a 20° – 22°. Se fa troppo caldo potete tenerla in cantina oppure dopo un paio d’ore metterla in frigorifero e poi toglierla un paio d’ore prima del suo utilizzo.

Impasto

Mettete la biga, il latte, la miscela, lo zucchero e il miele nella planetaria e avviatela a bassa velocità con la foglia. Senza spegnere la planetaria, quando l’impasto risulta abbastanza amalgamato, aggiungete l’uovo e poi un pezzo di burro alla volta, alzando leggermente la velocità. Spegnete, ribaltate l’impasto, aggiungete un pizzico di sale e riaccendete a velocità media per un paio di minuti.
Ribaltate l’impasto sulla spianatoia infarinata di farina di riso e fatelo riposare coperto con un canovaccio per 20-30 minuti.

Dividete l’impasto in quattro parti uguali e con il mattarello formate 4 rettangoli lunghi circa 20 cm e larghi circa 10 cm. Spalmate ciascun rettangolo di nutella (non avrete problemi perché l’impasto è di una elasticità incredibile!) e arrotolatelo su se stesso. Intrecciate quindi due rotoli tra loro e metteteli nel vostro pirottino.

Coprite con la pellicola le trecce e fatele lievitare in un luogo tiepido e umido per circa 4 ore.

Cottura

Accendete il forno a 200° e spennellatele con il latte tiepido, quindi infornatele abbassando a 180° per 25-30 minuti (dipende dal vostro forno).
 
Cuocendo cresceranno ancora in altezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *